HOME

CONTO TERMICO

 MASINI IMPIANTI

 

INCENTIVI DAL GSE PER INTERVENTI RIVOLTI AL RISPARMIO ENERGETICO

A. Installazione di pannelli solari termici

B. Sostituzione caldaie con pompe di calore

B. Sostituzione caldaie con caldaie a biomassa (legna o pellets)

 

Documentazione

 

Installazione di collettori solari termici - pannelli solari (art. 4.2.c) per l'utente privato

L'installazione di pannelli solari su un edificio comporta il ricevimento di un contributo dal GSE per 2 anni.

 

Requisiti principali dei collettori solari:

INCENTIVO = 170 euro/mq  x superficie lorda pannelli solari (per impianti con superficie fino a 50 mq, circa 25 pannelli solari)

esempio:

nr. 2 pannelli solari da 2,05 mq cadauno

INCENTIVO = 170 x 4,10 = 697 euro / anno

L'incentivo viene erogato per due anni, per un totale di 1.394 euro.

 

 

 

Documentazione da allegare alla richiesta incentivo

  1. fatture e bonifici

  2. dichiarazione dell'utente che attesti la consistenza dell'impianto

  3. documentazione fotografica (almeno 6 foto) comprovante:

Documentazione da conservare

  1. schede tecniche del produttore dei collettori solari, del bollitore e delle valvole termostatiche o di altri sistemi di regolazione della portata, che attestino il rispetto dei requisiti minimi richiesti dal decreto (allegato II al Decreto);

  2. certificazione solar keymark dei pannelli;

  3. dichiarazione di conformità dell’impianto ai sensi del DM 37/08, redatta da un installatore avente i requisiti professionali di cui all’art. 15 del D.Lgs. 28/11. Si ricorda che tale dichiarazione deve contenere la relazione contenente le tipologia dei materiali nonché il progetto dell’impianto stesso;

  4. schema funzionale d’impianto;

  5. pertinente titolo autorizzativo e/o abilitativo;

  6. nel caso in cui l’intervento sia realizzato su interi edifici con impianti di riscaldamento di potenza nominale del focolare maggiore o uguale a 100 kW (art. 15, c.1):  attestato di certificazione energetica post-operam (redatto secondo D.Lgs. 192/05 e s.m.i. e disposizioni regionali vigenti ove presenti); diagnosi energetica precedente l’intervento.

 

 

 

 

Sostituzione di impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti di climatizzazione invernale dotati di pompe di calore, elettriche o a gas (art. 4.2.a)

Comporta il ricevimento di un contributo dal GSE per 5 anni.

 

Requisiti principali :

 

INCENTIVO PER POMPE DI CALORE ELETTRICHE CON POTENZA MINORE DI 35 KW IN ZONA CLIMATICA E

I = 0,055 x 1700 x P x (1 - 1/COP)

esempio:

pompa di calore con potenza termica di 16 kW e COP = 4.2

INCENTIVO = 0,055 x 1700 x 16 x (1 - 1/4.2) = 1.139,00 euro / anno

L'incentivo viene erogato per cinque anni, per un totale di 5.695 euro.

 

 

 

Documentazione da allegare alla richiesta incentivo

  1. fatture e bonifici

  2. dichiarazione dell'utente che attesti la consistenza dell'impianto

  3. documentazione fotografica (almeno 7 foto) comprovante:

 

 

Documentazione da conservare

  1. schede tecniche del produttore del generatore di calore e delle valvole termostatiche o di altri sistemi di regolazione della portata, che attestino il rispetto dei requisiti minimi richiesti dal decreto (allegato II);

  2. certificato del corretto smaltimento del generatore di calore sostituito o un documento analogo attestate che il generatore è stato consegnato a un apposito centro per lo smaltimento;

  3. dichiarazione di conformità dell’impianto ai sensi del DM 37/08 redatta da un installatore avente i requisiti professionali di cui all’art. 15 del D.Lgs. 28/11; tale dichiarazione deve contenere la relazione contenente le tipologia dei materiali nonché il progetto dell’impianto stesso;

  4. schema funzionale d’impianto e, per impianti geotermici, schema di posizionamento delle sonde;

  5.  pertinente titolo autorizzativo e/o abilitativo;

  6.  nel caso in cui l’intervento sia realizzato su interi edifici con impianti di riscaldamento di potenza nominale del focolare maggiore o uguale a 100 kW (art. 15, comma 1):  attestato di certificazione energetica post-operam (redatto secondo D.Lgs. 192/05 e s.m.i. e disposizioni regionali vigenti, ove presenti);  diagnosi energetica precedente l’intervento.

 

 

 

Sostituzione di impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti a biomassa

Comporta il ricevimento di un contributo dal GSE per 5 anni.

 

Requisiti principali :

 

INCENTIVO PER CALDAIE A BIOMASSA CON POTENZA MINORE DI 35 KW IN ZONA CLIMATICA E CON EMISSIONE INFERIORE A 20 PPBT

I = Pn * 1700 * 0.045 * 1.5

esempio:

caldaie con potenza nominale di 25 kW

INCENTIVO = 22 x 1700 x 0.045x 1.5 = 2.524,50 euro / anno

L'incentivo viene erogato per due anni, per un totale di 5.049,00 euro.

 

 

 

Documentazione da allegare alla richiesta incentivo

  1. fatture e bonifici

  2. dichiarazione dell'utente che attesti la consistenza dell'impianto

  3. documentazione fotografica (almeno 7 foto) comprovante:

 

 

Documentazione da conservare

  1. schede tecniche del produttore del generatore di calore e delle valvole termostatiche o di altri sistemi di regolazione della portata, che attestino il rispetto dei requisiti minimi richiesti dal decreto (allegato II);

  2. certificato del corretto smaltimento del generatore di calore sostituito o un documento analogo attestate che il generatore è stato consegnato a un apposito centro per lo smaltimento;

  3. dichiarazione di conformità dell’impianto ai sensi del DM 37/08 redatta da un installatore avente i requisiti professionali di cui all’art. 15 del D.Lgs. 28/11; tale dichiarazione deve contenere la relazione contenente le tipologia dei materiali nonché il progetto dell’impianto stesso;

  4. schema funzionale d’impianto e, per impianti geotermici, schema di posizionamento delle sonde;

  5.  pertinente titolo autorizzativo e/o abilitativo;

  6.  nel caso in cui l’intervento sia realizzato su interi edifici con impianti di riscaldamento di potenza nominale del focolare maggiore o uguale a 100 kW (art. 15, comma 1):  attestato di certificazione energetica post-operam (redatto secondo D.Lgs. 192/05 e s.m.i. e disposizioni regionali vigenti, ove presenti);  diagnosi energetica precedente l’intervento.

 

 

 

 

PAGINA CONTO TERMICO SUL SITO GSE

Decreto Ministeriale 28 dicembre 2012

Decreto Legislativo n. 28 / 2011

Regole applicative conto termico